Quartetto Savinio
 

I Progetti



Shadow
Il QS ha in cantiere 2 nuovi progetti per il 2014:



R. SCHUMANN PIANOQUARTET OP. 47 & PIANOQUINTET OP.44

Quartetto Savinio
Alberto Maria Ruta violino I
Rossella Bertucci violino II
Francesco Solombrino viola
Lorenzo Ceriani violoncello

Costantino Catena
pianoforte

Etichetta
CAMERATA TOKYO

Supporto
Cd – tecnologia DDD / Bluray

Distribuzione
Internazionale

Uscita
Novembre 2014

Shadow
R. SCHUMANN COMPLETE STRING QUARTETS & PIANOTRIOS

Quartetto Savinio
Alberto Maria Ruta violino I
Rossella Bertucci violino II
Francesco Solombrino viola
Lorenzo Ceriani violoncello

Matteo Fossi
pianoforte

Etichetta
BRILLIANT CLASSICS

Supporto
Cofanetto Triplo CD – tecnologia DDD

Distribuzione
Internazionale

Uscita
Autunno 2015

Shadow
Il QS ha in cantiere 3 nuovi e affascinanti progetti per il 2011 -2013:



il primo consiste nella esecuzione Integrale dei Quartetti di L. V. Beethoven per la Prestigiosa Ass. Maggio della Musica di Napoli e per il Mozart Box. L’operazione Beethoven Complete String Quartets vede il QS impegnato nell’esecuzione di quello che si può definire “L’Antico e Nuovo Testamento Musicale”. 
L’Evento concertistico si concluderà nel 2013 con 2 concerti dedicati a stagione.

Shadow

Il secondo è un progetto che riguarda un concerto interamente dedicato ai Beatles. Nel 2012 in occasione del 50°Anniversario del mitico quartetto di Liverpool il QS sarà impegnato in un concerto con trascrizioni colte di alcune tra le più belle pagine del repertorio dei Beatles intervallate dalla lettura di un nuovo e coinvolgente testo (a cura di Stefano Valanzuolo) con voce recitante (in via di definizione).

Il progetto è a cura di ParmaConcerti 
Per info: www.parmaconcerti.it
Shadow

Il terzo è un concerto interamente incentrato sul grande compositore russo D. Shostakovich; il concerto prevede l’esecuzione del Trio Op. 67 e del Quintetto col pianoforte Op. 57 interagendo con il suggestivo e originale testo scritto per l’occasione dal Musicologo-storico musciale Sandro Cappelletto “Un artista del popolo? Un concerto per Dmitrij Šostakovič”

Sandro Cappelletto 
drammaturgia e voce narrante 
 
Quartetto Savinio 
Alberto Maria Ruta violino I 
Rossella Bertucci violino II 
Francesco Solombrino viola 
Lorenzo Ceriani violoncello 
 
Marco Scolastra 
pianoforte 
 
  Programma 
 
Dmitrij Šostakovič 
Pietroburgo, 1906 – Mosca, 1975 
 
Trio n. 2 in mi minore op. 67 per violino, violoncello e pianoforte (1944) Andante – Allegro con brio – Largo – Allegretto 
 
Quintetto in sol minore op. 57 per pianoforte, 2 violini, viola e violoncello (1940) Prelude – Fugue – Scherzo – Intermezzo – Finale 
 

“Artista del popolo, amico del popolo, nemico del popolo: sono stato tutto questo, hanno deciso che sono stato tutto questo. La mia musica non è mai come appare, si nasconde. E perché un artista del popolo dovrebbe sentire il bisogno di nascondersi? Il 22 giugno 1941, una domenica, la Germania ha invaso la Russia. Il tempo era bello, ero andato a vedere una partita di calcio. Mi sono arruolato subito, come pompiere volontario: passo le notti al Conservatorio di Leningrado per spegnere gli incendi.

La musica sarà la mia salvezza e la musica da camera è il mio rifugio segreto, lì non mi tradisco”. (D. Šostakovič) 
 
A cura di : ParmaConcerti www.parmaconcerti.it